Cerca comune

Torino

Vota il comune

Giudizio: 4.4 su 5 (183 voti ricevuti).

Comune di Torino

olimpiadi pattinaggioil valentino passeggiata serale

I primi insediamenti risalgono al III secolo a.C. Dopo la caduta dell' Impero Romano Torino passò sotto il controllo degli Ostrogoti, dei Longobardi, e dei Franchi di Carlo Magno. Più avanti esattamente nel XVI secolo, la città divenne capitale del ducato di Savoia. Con l'Unità d'Italia (1861) diventò la prima capitale dell'[l]Italia[/l]. Oggi Torino è di grande importanza a livello industriale soprattuto nel settore automobilistico (Fiat).


Monumenti e luoghi da visitare

Mole Antoneliana
E' il monumento simbolo della città e prende il nome dall'architetto che la creò, ovvero Alessandro Antonelli. Originariamente doveva essere una sinagoga, ma le modifiche che voleva apportare Antonelli non furono accettate dalla comunità ebraica. Intorno al 1870 agli ebrei venne affidato un terreno dove poter costruire un'altra sinagoga, fu così che Antonelli potè intermanente dedicarsi alla costruzione della Mole dedicata al re Vittorio Emanuele II. La Mole è sede del Museo nazionale del Cinema, che ospita macchine ottiche pre-cinematografiche (lanterne magiche), pezzi provenienti dai set dei primi film italiani ed altri cimeli cinematografici.

Palazzo reale
Situato in Piazza Castello, questo edificio è di sicuro la più importante residenza sabauda del Piemonte; assieme alle altre dimore reali della cintura torinese, come la reggia di Venaria Reale e la Palazzina di caccia di Stupinigi simboleggia il potere sabaudo. Osservando la facciata si nota subito l'equilibrio dei due padiglioni laterali, quesTa simmetria è interrotta dalla Cappella della Sacra Sindone che conserva il Sacro Linteo. Gli interni del Palazzo sono arricchiti opere di artisti famosi come ad esempio: Claudio Francesco Beaumont, Rocco Comaneddi, Giuseppe Paladino, Francesco de Mura, Angelo Maria Crivelli, Giovanni Carlone, Vittorio Amedeo Cignaroli, Leonardo Marini ed altri ancora. Il primo piano è caratterizzato dall'Appartamento d'Inverno del Re e la Sala del Trono. Per arrivare al secondo piano si passa per la scala detta "delle Forbici", cioè una una imponente gradinata in marmo che scarica il suo peso sulle pareti laterali. Sempre al secondo piano troviamo la grande Sala da Ballo, decorata con grandi arazzi raffiguranti Storie di Don Chisciotte, che poi si va a collegare con la Piccola Galleria del Beaumont.

Duomo
Dedicato a San Giovanni Battista, è esempio dell'arte rinascimentale. La facciata è in marmo bianco, la porta principale è sormontata da un timpano e affiancata da due volute.Sul lato sinistro troviamo la torre di sant'Andrea, realizzata verso il 1470 e ulteriormente sopraelevata nel 1720. La pianta dell'edificio è a croce latina ed è divisa in tre navate. L'interno è arricchito da molte opere di diversi artisti che ripercorrono più secoli. Da non dimenticare la Cappella Guarini, che praticamente compenetra Palazzo Reale e il Duomo e dove è custodita la Sacra Sindone. La cappella fu commissionata dal duca Emanuele Filiberto di Savoia per conservare il prezioso telo. Vennero fatte alcune modifiche, fra le quali ricordiamo quelle apportate da Bernardino Quadri, a cui si deve la progettazione di un edificio a base quadrata incastonato tra il Palazzo reale e l'abside della Cattedrale di San Giovanni Battista. Infine il progetto passa nelle di Guarino Guarini che stravolge il progetto con una pianta interna circolare, sopraelevata al presbiterio e comunicante direttamente con alcune sale di Palazzo Reale. Dal 1694 la cappella ospita la Sindone. All'interno, ai lati dell'altare maggiore, si aprono due portali in marmo nero che portano a due scalinate, alla fine delle due scalinate si entra in due vestiboli delimitati da colonne in marmo nero. Da qui si accede alla cappella dove al centro svetta l'altare barocco che conserva, in una teca d'argento e vetro, la Sindone.

Palazzo Madama
Originariamente venne costruito dai romani come porta della città , successivamente ebbe funzioni difensive fino a diventare palazzo vero e proprio, simbolo del potere fino al XVI secolo, quando venne preferito l'attuale Palazzo Reale come sede dei duchi di Savoia.

Museo Egizio
E' considerato il più importante del mondo dopo quello de Il Cairo, grazie ai reperti che sono conservati al suo interno. Il museo si trova storico nel Palazzo dell'Accademia delle Scienze. Venne fondato nel 1824 da Carlo Felice, che acquistò la Collezione Drovetti, composta dai ritrovamenti di Bernardino Drovetti, console francese in Egitto. All'interno del museo si possono ammirare migliaia di reperti che coprono praticamente tutto il paleolitco, come ad esempio : la tomaba di Kha e Merit, il tempio rupestre di Ellesija , rilievi di Djoser , le statue delle dee Iside e Sekhmet e quella di Ramesse II.

Commenti degli utenti su Torino Inserisci nuovo commento su Torino
Aggiungi un commento
Segnala un testo per il comune di Torino
Segnala una foto per il comune di Torino
Inserisci il tuo sito su Torino